AGGREGATORE DOC – finalmente online!

ACCEDI ALLA Piattaforma MC Smart!

Da oggi è online il nostro nuovo portale dedicato agli Operatori del settore FV: l’Aggregatore DOC, per un aggregato controllato e verificato.

Ripercorriamo insieme quali sono i suoi tratti distintivi e in cosa consiste la sua importanza.

Qual è il FOCUS dove puntare l’attenzione?

Quando parliamo di impianti fotovoltaici il discorso degli incentivi va di pari passo, soprattutto adesso con il nuovo Decreto FER1, che prevede la concessione di nuovi incentivi.

Come già saprete il 30 Settembre partirà la prima finestra del Decreto, che si chiuderà poi il 30 Ottobre.

  • Quindi quali sono le reali opportunità degli Operatori del settore?

In questo momento storico la grande OPPORTUNITA’ è tornare alla vecchia positività e al fermento che c’era in questo settore qualche anno fa. Questi nuovi incentivi rappresentano una possibilità concreta di tornare a far decollare nuovamente il settore fotovoltaico.

  • Ci sono delle limitazioni?

Occorre ad ogni modo tenere presente che esistono delle limitazioni all’accesso al Registro, e quindi agli incentivi. Purtroppo i MW disponibili non sono illimitati; nella prima finestra per quanto riguarda il FV stiamo sui 45MW. Questa cifra non è così alta e inevitabilmente porterà l’esclusione di molte domande, forse della maggior parte.

 DIVENTA AGGREGATORE PER GLI IMPIANTI CHE STAI PER REALIZZARE!

➠ Proprio per questo MC Energy ha sviluppato all’interno della piattaforma SMART “l’Aggregatore DOC“: uno strumento che ha la finalità di massimizzare le probabilità di accedere all’incentivo. Rappresenta quindi la soluzione per non rimanere esclusi dall’assegnazione dell’incentivo (obiettivo del vostro cliente), ma soprattutto garantisce agli Operatori del settore la possibilità di istallare nuovi impianti e aumentare il volume del loro lavoro.

Come avviene in concreto tutto questo? Con l’Aggregatore DOC!

 

Maggiori probabilità di realizzare l’impianto con il software che ti permette proprio di aggregare gli impianti

Il Decreto come è ben noto prevede una lista di priorità per accede agli incentivi. Grazie all’Aggregatore DOC si ha la possibilità di presentare i diversi impianti sotto forma di un aggregato, che è proprio uno dei criteri di priorità stabiliti dal FER1, il quale difficilmente viene preso in considerazione se si è da soli. Tale criterio però permette di avere più possibilità di accesso senza sostenere costi eccessivi, infatti con l’aggregato si è un gradino più in alto rispetto a che decide di partecipare al Registro con una maggiore riduzione percentuale della Tariffa base.

Evita gli errori e semplifica la burocrazia con il software che ti supporta nella creazione dei documenti

A volte il mancato ottenimento dell’incentivo può dipendere anche dalla presentazione di una documentazione non perfettamente corretta, che porta ad essere quindi scartati. All’interno del nostro Aggregatore DOC abbiamo voluto inserire a tutti i costi lo Screening dinamico, ossia un controllo approfondito sulla documentazione caricata per validarne la correttezza e la coerenza con gli altri documenti, un controllo questo che avviene in tempo reale eliminando anche l’accumulo di errori.

Trasmetti il tuo valore aggiunto con il software che semplifica la gestione dell’impianto

Una volta ottenuto l’incentivo è comunque necessario gestire l’archivio di tutta la documentazione, generata spesso anche da figure professionali differenti. Grazie all’Aggregatore DOC questo problema è risolto. I nuovi impianti avranno così tutti i documenti in un unico archivio digitale fin dalla loro nascita a prescindere dai vari operatori coinvolti.

 

Per tutte queste ragioni, se non l’hai ancora fatto, richiedi maggiori informazioni sull’Aggregatore DOC!

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI!

Nome:*
Cognome:*
Ragione Sociale:
E-mail:*
Telefono:*
Messaggio:*
Acconsento al trattamento dei miei dati al fine di ricevere informazioni in seguito alla mia richiesta e a fini commerciali*
Acconsento al trattamento dei miei dati al fine di ricevere newsletter *
Informative disponibili cliccando quì
Condividi su