Agenzia delle Entrate

Audizione sulle disposizioni attuative sull’efficientamento energetico

Riunione della Commissione Parlamentare di Vigilanza sull’Anagrafe Tributaria

Audizione sulle disposizioni attuative sull’efficientamento energetico 

Si svolge a Roma il 22 Luglio 2020 alle ore  18.30, presso Palazzo San Macuto, l’Audizione in merito alle disposizioni attuative delle misure sull’efficientamento energetico degli edifici, previste dagli articoli 119-121 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34 (DL Rilancio), convertito con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n. 77”; per discutere sulle tematiche centrali nell’ambito delle misure adottate dal Governo per favorire il rilancio economico del Paese previste dal Decreto Rilancio.

Le tematiche affrontate nello specifico sono:

  • le detrazioni favorevoli introdotte con il Decreto Rilancio (cd. Superbonus);
  • la possibilità per il contribuente di optare in luogo della fruizione diretta della detrazione in dichiarazione, per un contributo anticipato sotto forma di sconto dal fornitore dei beni o servizi (cd. sconto in fattura) o, in alternativa, per la cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante.
  • recupero del patrimonio edilizio, la detrazione va dal 50 per cento all’85 per cento delle spese sostenute, da ripartire in 5 o 10 quote annuali, in base agli interventi effettuati;
  • riqualificazione energetica degli edifici (cd. ecobonus)
  • installazione di impianti solari fotovoltaici
  • installazione di infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici,
  • di recupero o restauro della facciata degli edifici esistenti (cd. bonus facciate),
  • I soggetti beneficiari del Superbonus
  • La misura dell’agevolazione Superbonus e gli interventi ammessi detti interventi “trainati”(isolamento termico, sostituzione  impianti di climatizzazione invernali, antisismico) e non.
  • I requisiti per l’accesso al Superbonus previsti dal decreto del Ministero dello Sviluppo Economico da emanarsi ai sensi del comma 3-ter dell’articolo 14 del decreto-legge n. 63 del 2013;
  • Gli specifici adempimenti per accedere al Superbonus e le misure di prevenzione degli abusi (visto di conformità, attestazione o asseverazione, accertamento congruità spese sostenute)
  • Le modalità di fruizione dell’agevolazione alternative alla detrazione fiscale. Lo sconto in fattura e la cessione del credito
  • Ulteriori interventi per i quali è possibile optare per lo sconto o la cessione del credito corrispondente alla detrazione
  • La possibilità di cedere ulteriormente il credito da parte del fornitore e degli altri cessionari
  • I preesistenti meccanismi di sconto in fattura e cessione del credito
  • La responsabilità dei fornitori e dei soggetti cessionari

Visto l’elenco degli argomenti trattati, possiamo riassumere che non ci sono stati grandi cambiamenti, bensì rimane tutto apparentemente come previsto dal Decreto Rilancio. Viene posta attenzione però alla questione delle asseverazioni da fare, introducendo il Visto di Conformità.

“… il contribuente deve ottenere:

il visto di conformità dei dati relativi alla documentazione che attesta la sussistenza dei presupposti che danno diritto alla detrazione d’imposta, rilasciato dagli intermediari abilitati alla trasmissione telematica delle dichiarazioni, nonché dai responsabili dei centri di assistenza fiscale (CAF);

 una attestazione o asseverazione da parte dei tecnici abilitati al rilascio delle certificazioni energetiche o da parte dei professionisti incaricati della progettazione strutturale, direzione dei lavori delle strutture e collaudo statico per gli interventi finalizzati alla riduzione del rischio sismico in relazione agli interventi di efficienza energetica e a quelli antisismici, che certifichi non solo il rispetto dei requisiti tecnici necessari ai fini delle agevolazioni fiscali, ma anche la congruità delle spese sostenute in relazione agli interventi agevolati.”

Questo “Visto” quindi, sarà volto alla certificazione della corretta documentazione completa di tutti gli interventi fatti e che sia congruo e corretto anche sotto l’aspetto fiscale, dando responsabilità ai CAF ed ad altri soggetti autorizzati di effettuare questo tipo di verifica fondamentale.

Vogliamo porre la vostra attenzione anche sulla questione credito d’imposta o sconto in fattura. Nell’Audizione in questione viene preso come format di riferimento la vecchia modalità presente nel decreto-legge n. 63 del 2013, pertanto si presuppone che le nuove linee guida in merito all’argomento non siano poi così lontane da quelle che conosciamo. Ad ogni modo l’attesa dei Decreti Attuativi finali sta volgendo al termine, se verranno rispettate le tempistiche previste, questi saranno pubblicati entro il mese di Agosto 2020.

In considerazione delle potenziali ricadute positive per l’economia del nostro Paese derivanti dalla fruizione del Superbonus, al fine di agevolare quanto più possibile l’applicazione delle nuove disposizioni, le strutture dell’Agenzia delle Entrate sono impegnate nella pubblicazione di una guida a carattere divulgativo contenente una prima illustrazione informativa delle principali novità in materia di detrazioni introdotte dal Decreto Rilancio; nonché alla predisposizione di una sezione dedicata sul sito internet dell’Agenzia nella quale saranno raccolti le norme di riferimento ed i documenti di prassi progressivamente emanati per metterli a disposizione dei contribuenti.

Se vuoi leggere il documento ufficiale dell’Audizione clicca qui.

 

Vuoi contattarci? scrivi a MC Energy

Nome:*
Cognome:*
Ragione Sociale:
E-mail:*
Telefono:*
Messaggio:*
Acconsento al trattamento dei miei dati al fine di ricevere informazioni in seguito alla mia richiesta e a fini commerciali*
Acconsento al trattamento dei miei dati al fine di ricevere newsletter *
Informative disponibili cliccando quì
Condividi su