CILAS e CILA: che differenza c’è?

Una delle più importanti novità che ha portato il Decreto Semplificazioni è stata la possibilità di presentare la Comunicazione Inizio Lavori Asseverata o CILA per poter iniziare i lavori dei progetti 110% senza dover obbligatoriamente sanare gli eventuali abusi edilizi prima dell’ok a partire.

In particolare gli articoli 33 ed 33-bis del Decreto affermano che:

  • tutti gli interventi che rientrano nel Superbonus potranno essere realizzati con una semplice comunicazione al Comune, asseverata dal tecnico. Sono esclusi solo gli interventi che prevedono la demolizione e la ricostruzione degli edifici. Nella CILA dovranno essere indicati gli estremi del permesso di costruire o del provvedimento (data di rilascio, etc.) che ha legittimato l’immobile oggetto. Per gli edifici più risalenti è sufficiente dichiarare che la costruzione dell’immobile è stata completata prima del 1° settembre 1967.

Le operazioni volte a sanare eventuali abusi, dunque, possono essere effettuate anche in corso d’opera, agevolando così di molto le tempistiche dei progetti 110 che in molti casi rischiavano di non partire affatto proprio a causa dei tempi di azione ridotti.

Il Decreto Semplificazioni-bis, convertito con modificazioni dalla legge 108/2021 e in vigore dal 31 luglio 2021, ha dato il via libera definitivo all’utilizzo della CILA-Superbonus o CILAS.

Che differenze ci sono tra CILA e CILAS?

Richiedere la CILA-Superbonus risulta ancora più agevole rispetto alla CILA tradizione, infatti i documenti da presentare per la richiesta sono decisamente più esigui.

Essi sono:

  • la documentazione riguardante i soggetti coinvolti;
  • la ricevuta del versamento dei diritti di segreteria, ma solo se lo richiede la normativa comunale;
  • copia del documento di identità del titolare e/o del tecnico;
  • eventuale procura o delega;
  • la notifica preliminare;
  • l’elaborato progettuale, cioè la sola descrizione dei lavori, anche se è ammessa la possibilità di allegare documenti grafici. Con l’eccezione degli interventi di edilizia libera per cui la descrizione sintetica può essere inserita direttamente nel modello della CILAS.

A differenza della CILA classica, inoltre, la CILAS prevede che siano indicati quali sono i lavori effettuati con il Superbonus 110% e se questi sono a carattere di adeguamento sismico o di riqualificazione energetica.

In aggiunta, anche se ci fossero differenze rispetto ai lavori dichiarati inizialmente, questi possono essere comunicati a fine lavori, come integrazioni alla CILAS già consegnata in precedenza.

In definitiva, le agevolazioni non mancano con l’ingresso di questa CILAS.

Insieme agli innegabili vantaggi, però, compaiono anche i dubbi sul possibile effetto boomerang data la semplicità di questo documento.

Molti operatori di settore, infatti, temono che molti si possano approfittare della situazione per ignorare il problema abusi, ovvero usufruire del bonus illegittimamente.

Tra pro e contro, comunque, notiamo da parte dello Stato una volontà ad andare incontro a chi si sta attivando e impegnando per riqualificare le abitazioni italiane.

Ad ogni modo approfondiremo nuovamente il tema Decreto Semplificazioni entrando più nel dettaglio della norma per capire cosa cambia a livello operativo e quali strategie attuare di conseguenza..

ISCRIVITI SUBITO ALL’EVENTO DEL 2 Settembre

 ISCRIVITI SUBITO

WEBINAR gratuito
Durata 1h e 30 minuti.
MC Energy è lieta di invitarti al Webinar gratuito organizzato per approfondire i cambiamenti che porterà il nuovo Decreto Semplificazioni bis, oltre all’aggiornamento già pubblicato in gazzetta lo scorso 31 maggio 2021.

Inoltre verranno analizzati i dati dell’ultimo anno in ambito Superbonus in modo da fare il punto sui successi e sulle problematiche vissute finora.

Approfondiremo anche la CILAS per determinare quali sono le nuove corrette procedure in caso di lavori di ristrutturazione con il Superbonus 110%. Analizzeremo anche quali sono le strategie da adottare in mancanza di proroghe.

Programma:
-Saluti iniziali
-Il punto della situazione
-Approfondimento CILAS: cosa cambia
-Quali strategie attuare senza proroghe

Al termine dell’evento verrà inviata, a tutti i partecipanti, la REGISTRAZIONE e ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE.

Condividi su