Controllo GSE

CONTROLLO GSE analizzato in 8 semplici punti!

Pubblicato l’ultimo aggiornamento della pagina “Controlli GSE“! In questo articolo riportiamo una sintesi dei contenuti della pagina dove troverete tutte le risposte sull’argomento.

Abbiamo creato una prima pagina di orientamento, dove è possibile trovare tutte le domande che ogni proprietario di un impianto Fotovoltaico dovrebbe porsi. Ognuno potrà entrare nella sezione di suo interesse, informarsi, leggere i dati statistici, interagire utilizzando i Simulatori dedicati e scoprire come tutelare il proprio incentivo anticipando il Controllo del GSE.

MC Energy ha studiato una Pagina che si pone l’obiettivo di facilitare la navigazione del Cliente, permettendogli allo stesso tempo di leggere solo ciò che è di suo interesse o seguire un percorso guidato di corretta analisi in 8 semplici punti dell’argomento. Una volta letta una delle sotto-pagine sarà possibile scaricare documenti informativi , effettuare simulazioni sulla propria situazione reale e passare all’argomento successivo.

Controlli GSE

CONTROLLO GSE:

  • Cos’è
  • La normativa
  • Chi riguarda
  • Come avviene
  • Le violazioni e le loro cause
  • Il livello di rischio
  • Le conseguenze
  • Come tutelarsi

Approfondiamo in 8 semplici punti i vari aspetti del controllo del GSE.

COS’è IL CONTROLLO GSE: Il controllo GSE è un’attività di verifica della sussistenza dei requisiti per il riconoscimento ed il mantenimento degli incentivi.

Dal 2001 il GSE ha cominciato ad effettuare controlli, ma è solo dal 2011 che le attività di verifica hano avuto un andamento significativamente crescente, fino ad arrivare al 2014 con l’emanazione del decreto del Ministero dello Sviluppo Economico, conosciuto come Decreto Controlli. Tale Decreto è stato introdotto per regolamentare e quindi rendere inattaccabile il controllo e le sue conseguenze, rendendo oggettiva la procedura. Leggi di più..

LA NORMATIVA: I controlli GSE sono regolati dal decreto del Ministero dello Sviluppo Economico entrato in vigore il 31 gennaio 2014, conosciuto come Decreto Controlli, Scarica il Decreto

Dichiarazione antimafia

CHI RIGUARDA: In molti credono, erroneamente, di non essere soggetti a tali controlli, in quanto:

Il GSE ha già controllato i documenti in fase di richiesta incentivo ››› È stata effettuata una prima verifica quantitativa sulla documentazione, ma non qualitativa.

Percepiscono regolarmente l’incentivo ››› Tutti coloro che hanno subito la perdita dell’incentivo, prima lo percepivano regolarmente.

Il GSE punisce la volontà di truffa ››› Il GSE verifica l’eventuale sussistenza di anomalie o errori (compiuti anche in buonafede) che fanno venir meno i requisiti per il mantenimento dell’incentivo.

COME AVVIENE: Il procedimento di controllo viene notificato con raccomandata A/R o tramite Posta Elettronica Certificata circa 20 giorni prima dell’ispezione. La comunicazione riporta il luogo, la data, l’ora e il nominativo dell’incaricato al controllo. Il titolare dell’impianto o un suo delegato deve essere presente durante l’attività di verifica e deve presentare la documentazione richiesta dal GSE nella suddetta comunicazione. A seguito dell’ispezione viene rilasciato un verbale, sottoscritto dall’incaricato del controllo e dal titolare dell’impianto o dal suo delegato. Il verbale viene trasmesso al GSE e rilasciata anche al titolare dell’impianto o al suo delegato. Leggi di più

 

LE VIOLAZIONI E LE LORO CAUSE: Le principali cause di tali irregolarità si possono ricollegare a 3 macro aree: problematiche istituzionali, degli operatori e dei materiali. Scarica l’elenco completo delle problematiche

LIVELLO DI RISCHIO: Il livello di rischio dipende dalle caratteristiche del tuo impianto. Scopri qual è il tuo reale livello di rischio di perdita dell’incentivo. Calcola il tuo effettivo livello di rischio

LE CONSEGUENZE: A seconda della tipologia di inadempienza, il GSE può disporre le seguenti modalità di recupero delle somme già erogate o da erogare:

  • Decadenza della tariffa incentivante con recupero integrale delle somme già erogate;
  • Rideterminazione dell’incentivo con recupero delle somme indebitamente percepite;
  • Ridefinizione della potenza incentivata;
  • Rigetto della richiesta di incentivo.

COME TUTELARSI: 

MC Energy ha studiato una proposta per tutelare il proprio incentivo, un servizio certificato che anticipa l’individuazione di eventuali Fotovoltaico DOCirregolarità e punta alla risoluzione delle stesse per non farsi trovare impreparato al controllo. Scopri la proposta Fotovoltaico DOC

A breve sarà online anche un aggiornamento della Pagina del Sito relativa alla Soluzione MC Energy Fotovoltaico DOC.

Condividi su