FER1

FER1: online le graduatorie del primo bando!

Riportiamo qui di seguito l’articolo di QualEnergia sulle graduatorie appena uscite per il Decreto FER1.

“Il GSE ha pubblicato le graduatorie degli impianti iscritti ai Registri e alle Aste per la prima delle sette procedure previste dal DM 4 luglio 2019, il cosiddetto decreto Fer 1 (link in fondo alla pagina).

Su 730 MW messi a bando lo scorso 30 settembre, il Gestore ha ricevuto oltre 880 domande, per un totale di 772 MW.

Sono stati saturati i contingenti dei Registri (Gruppo A e Gruppo B) e delle Aste (Gruppo A). Fatta eccezione per il Gruppo A2, per gli altri Registri sono state presentate domande con il massimo ribasso previsto fino al 30% sulla tariffa base.

In particolare, per quanto riguarda i Registri, in quelli del Gruppo A relativo agli impianti eolici on-shore e agli impianti fotovoltaici di nuova costruzione, sono arrivate 522 domande, per un totale di 92 MW, su un contingente messo a bando di 45 MW. Per i Registri del Gruppo B, relativo agli impianti idroelettrici e agli impianti a gas residuati, il GSE ha ricevuto 229 domande, per un totale di 36 MW, a fronte di 10 MW previsti nel bando.

Le 96 domande presentate per l'iscrizione al Registro del Gruppo A2, destinato agli impianti fotovoltaici installati in sostituzione di coperture di amianto, hanno impegnato 15 MW dei 100 MW disponibili.

Per quanto riguarda invece le Aste, in quelle del Gruppo A, relativo agli impianti eolici on-shore e agli impianti fotovoltaici di nuova costruzione, sono arrivate 26 domande per un totale di 595 MW, a fronte di un contingente messo a bando di 500 MW.

Per ciascun Gruppo e relativo contingente di potenza previsto dal Decreto, sono disponibili:

  • le graduatorie degli impianti risultati in posizione tale da rientrare nel relativo contingente sulla base delle informazioni dichiarate dal Soggetto Responsabile e come riscontrate dal GSE nella documentazione allegata alla richiesta di iscrizione (Tabella A);
  • gli elenchi degli impianti esclusi per mancato pagamento dei costi d'istruttoria dovuti ai sensi del D.M. 24/12/2014, o per motivi riscontrati dal GSE nella documentazione allegata alla richiesta di iscrizione (Tabella B);
  • le graduatorie degli impianti in posizione tale da non rientrare nel relativo contingente sulla base delle informazioni dichiarate dal Soggetto Responsabile (Tabella C);
  • gli elenchi degli impianti oggetto di rinuncia le cui istanze di rinuncia sono state presentate entro il 28/01/2020 (Tabella D).

È inoltre disponibile la tabella riepilogativa, con evidenza, per ciascun Gruppo, Registro o Asta, del contingente di potenza disponibile, del numero e della potenza degli impianti iscritti e ammessi in posizione utile.

Per gli impianti ammessi in posizione utile – sottolinea il Gse in una nota –  la pubblicazione è da intendersi come comunicazione di esito positivo della procedura a seguito della quale decorrono i termini per l'entrata in esercizio previsti dall'art.10.1, dall'art.15.5 e dall'art.17.6 del Decreto e riepilogati al par. 3.1.3 del Regolamento Operativo per l'accesso agli incentivi.

Le richieste di accesso agli incentivi per gli impianti ammessi devono essere presentate tramite il Portale FER-E entro 30 giorni solari dalla data di entrata in esercizio, secondo le modalità specificate al Cap. 4 del Regolamento Operativo per l'accesso agli incentivi, pena l'applicazione del c.d. 'fuori tempo'.

Le richieste di accesso agli incentivi, per gli impianti ammessi in posizione utile e già in esercizio potranno essere presentate a partire dal 31/01/2020 e non oltre l'1/03/2020, per non incorrere nel 'fuori tempo'.

Il Gse ricorda che, qualora dalla valutazione dell'ulteriore documentazione inviata dal Soggetto Responsabile nell'ambito della richiesta di accesso agli incentivi e/o acquisita da altri Soggetti (quali, ad esempio, Pubbliche Amministrazioni, Gestori di Rete) dovessero emergere la non sussistenza e/o il venir meno del possesso dei requisiti necessari per l'iscrizione al pertinente Registro o Asta o, nel caso di contingente saturato, dei criteri rilevanti ai fini della formazione della graduatoria (criteri di priorità), il GSE non ammetterà l'impianto agli incentivi.

Per gli impianti esclusi in fase di formazione delle graduatorie il Gse invierà ai Soggetti Responsabili una comunicazione, specificando i motivi dell'esclusione.”

 

SCARICA IL FILE DELLA TABELLA DEGLI IMPIANTI FV AMMESSI AI REGISTRI:


*i campi contrassegnati sono obbligatori

Condividi su