revoca incentivi

DECRETO CONTROLLI GSE: Tutela il tuo investimento!

La gestione burocratica dell'impianto fotovoltaico incentivato è fondamentale per tutelare l'investimento fatto.

Chi ha deciso di installare impianti fotovoltaici, rivoluzionando così il modo di produrre e consumare l'energia, ha scelto la sostenibilità, il basso impatto ambientale ma anche il risparmio economico, grazie agli incentivi statali.

Questo, però, rappresenta solo il passo iniziale, dato che è fondamentale la gestione del proprio impianto non solo dal punto di vista tecnico ma burocratico. Quest'ultimo aspetto resta quello più importante per continuare a mantenere l'incentivo statale ricevuto e godere delle agevolazioni economiche a fronte dell'investimento economico che si è deciso di fare.

Infatti il pericolo maggiore, nel quale si può incorrere con una gestione superficiale della documentazione relativa agli impianti fotovoltaici installati, è la revoca dell'incentivo. Di fatto, a seguito di controlli condotti da parte del GSE (Gestore Servizi Energetici) erogatore degli incentivi, la rilevazione di irregolarità può mettere a rischio l'erogazione dell'incentivo.

Rispetto alla fase iniziale di concessione degli incentivi, il GSE da qualche anno ha avviato un controllo capillare degli impianti fotovoltaici incentivati sul territorio nazionale, per verificare nel dettaglio chi rispetta tutti i requisiti per poter godere dell'agevolazione.

Il quadro che è emerso ha messo in evidenza che molti degli impianti fotovoltaici non presentano una corretta documentazione ed è stato riscontrato un elevato numero di violazioni. La conseguenza in molti casi è la revoca dell'incentivo e il rimborso delle somme già percepite.

E' chiaro che questa situazione rappresenta un grave pericolo per tutti i proprietari degli impianti fotovoltaici, i quali vivono con ansia ed apprensione i controlli da parte del GSE. Per tale ragione è indispensabile la prevenzione, imparando a gestire al meglio il proprio impianto fotovoltaico, affrontando serenamente le verifiche e tutelare così l'investimento fatto.

Una corretta gestione burocratica dell'impianto fotovoltaico

Una delle difficoltà maggiori che i proprietari di impianti fotovoltaici incentivati possono avere nella gestione riguarda il mancato possesso di tutta la documentazione necessaria, esponendosi così alle conseguenze e alle sanzioni del GSE.

Tutto questo può essere evitato con analisi preventive o con azioni correttive che permettono di limitare i danni. Le possibilità di intervento previste possono essere due:

  1. Realizzare un'analisi preventiva della documentazione dell'impianto fotovoltaico, in maniera da essere preparati ad eventuali controlli;
  2. Porre rimedio alle irregolarità con azioni correttive e procedere con l'invio dell'istanza al GSE, un'azione fattibile però solo dopo aver ottenuto piena consapevolezza dello stato attuale dell'impianto, quindi dopo un'analisi preventiva.

Quest'ultima consiste in una sorta di ammissione delle irregolarità dell'impianto installato, trasformando in questo modo una quasi certa revoca dell'incentivo in sanzione. Dunque da questo emerge che senza dubbio è meglio prendere in mano la situazione e sottoporre a verifica il proprio impianto, in maniera tale da adottare l'azione correttiva, quando è necessario, e tutelare così l'incentivo.

Il modo più efficace, quindi, per migliorare la gestione burocratica è affidarsi ad aziende specializzate nell'offrire servizi di gestione del settore fotovoltaico.

I servizi MC Energy per la gestione del tuo impianto fotovoltaico

MC Energy, azienda specializzata nella gestione e monitoraggio del fotovoltaico, ha sviluppato da tempo una serie di servizi sempre più specifici ed efficienti per supportare tutti i gestori di impianti fotovoltaici.

Data l'importanza che ha la gestione burocratica di un impianto fotovoltaico, MC Energy ha ideato un apposito software Fotovoltaico DOC che consente un'analisi approfondita personalizzata di tutta la documentazione che caratterizza un impianto esaminato. Incrociando tutti i dati a disposizione, è possibile avere in breve tempo un quadro dettagliato degli impianti esaminati e capire, quindi, in che modo si deve procedere per avere tutto in regola ed evitare la sospensione dell'incentivo.

Inoltre il software è stato concepito come un archivio digitale sempre a disposizione del cliente, evitando in questo modo lo smarrimento dei documenti in futuro.

Ma Fotovoltaico DOC è solo la base di una serie di servizi che MC Energy mette a disposizione per tutti gli operatori del settore fotovoltaico e proprietari di impianti. I servizi, infatti, sono stati suddivisi in aree diverse di intervento per personalizzare gli interventi in base alle differenti esigenze.

servizi SMART, rivolti a tutti gli operatori del mercato fotovoltaico che desiderano dare un valore aggiunto al proprio lavoro, ampliando i servizi e il livello qualitativo offerto. Infatti, grazie all'attenzione nel generare la documentazione che deve seguire necessariamente ogni intervento fatto, si offre maggiore tutela ai clienti ma anche al proprio lavoro.

Il risultato è certamente un minore stress per il cliente e una maggiore opportunità di guadagno per l'operatore del fotovoltaico.

I servizi ADVICE, invece, si rivolgono ai proprietari di impianti fotovoltaici incentivati e costituisce una soluzione avanzata di gestione burocratica, in quanto ha come finalità ultima quella di verificare che tutte le attività necessarie per il mantenimento siano state svolte correttamente.

Affidarsi ad un sistema di gestione di questo tipo, qualunque siano le esigenze, facilita di gran lunga la vita dei proprietari di impianti fotovoltaici. Infatti non si vive più nell'incubo di vedersi sospeso l'incentivo, ma si acquista pieno controllo nella gestione dell'impianto fotovoltaico e del proprio investimento, grazie ad un monitoraggio costante e professionale.

 

SCARICA IL REPORT CON LE VIOLAZIONI ACCERTATE:


*i campi contrassegnati sono obbligatori

 

Condividi su