Lettura del contatore di scambio Enel

Istruzioni su come ottenere correttamente le letture del contatore di scambio

Questo contenuto ha la finalità di illustrare in modo semplice come ottenere le letture del contatore Enel, indispensabili per l’espletamento della Pratica “Dichiarazione di consumo”.

Tutti i proprietari di impianti fotovoltaici con potenza superiore a 20 kW sono a conoscenza che il 31/03 di ogni anno scade il termine ultimo per la presentazione della dichiarazione dei consumi riferita all’anno precedente. Ai fini del corretto espletamento di tale pratica, all’interno della quale verranno richiesti vari dati tra cui la “Lettura precedente” e la “Lettura attuale”, diventa necessario essere in grado di ottenere dal contatore il valore di fine anno.

Es. Espletamento dichiarazione di consumo anno 2016
Se l’attività di prelievo dei dati dal contatore viene svolta abitualmente, per avere la “Lettura precedente” sarà sufficiente reperire il valore al 31/12/2015 e per la “Lettura attuale” il valore al 31/12/2016 relativo all’energia immessa.

Come è fatto un contatore Enel

Un contatore Enel è composto da un display e, a fianco di questo, da un pulsante, ovvero il cosiddetto pulsante di lettura, che comanda ogni operazione di lettura. Premendolo più volte, in maniera consecutiva, è possibile accedere a tutte le funzioni disponibili che saranno visualizzate al centro del display.

Prima di procedere con qualsiasi operazione bisognerà assicurarsi del corretto funzionamento del sistema, accertandosi che in basso a sinistra del display appaia almeno l’indicazione L1 che sta a confermare il corretto funzionamento; qualora invece tale dicitura non ci fosse bisogna individuare il problema scorrendo il menù delle varie funzioni.

Come si ottiene la lettura del contatore

 

Leggere il contatore Enel è semplice, basterà schiacciare il pulsante a fianco del display così da scandire in successione le varie pagine di lettura del contatore Enel. La prima volta che si schiaccia il pulsante di lettura comparirà la scritta “Numero Cliente” subito seguita dal vostro codice identificativo.

Se continuate a premere il pulsante arriverete alla sezione “Lettura – Potenza“. Continuate a premere ripetutamente il pulsante fino ad arrivare alla dicitura “Immissioni”, passando attraverso i valori riferiti al “Prelievo” del “Periodo attuale” e del “Periodo Precedente”. Da qui, arrivate alla dicitura “Periodo Precedente”. Avrete quindi un valore A1- (riferito al consumo in fascia oraria F1), un A2- (che fa riferimento alla fascia oraria due) e A3- (riferito ad F3). Per ottenere il valore della lettura di interesse al 31/12, bisognerà semplicemente sommare i tre valori relativi a A1-,A2- e A3-.

In ottica di espletamento della Dichiarazione di Consumo, la cosa più agevole è recarsi sul contatore i primi giorni del mese di Gennaio o comunque entro il primo mese dell’anno.

 

Condividi su